Faq - Domande e Risposte


Domande relative alla copertura
Purtroppo non è possibile fornire delle date precise sulla copertura, se non a pochi giorni dal completamento, perché le variabili in gioco sono così tante che rendono impossibile una stima precisa. Spesso i lavori vengono rallentati da inconvenienti che non sono stimabili in anticipo, altre volte i ritardi sono dovuto alle Amministrazioni locali che non provvedono a firmare nei tempi prefissati i consensi e gli accordi necessari per l'esecuzione dei lavori. Se poi venisse fornita una data e la stessa non fosse rispettata, le aspettative che si creerebbero e che verrebbero disattese sarebbero molte, forse troppe.
La priorità di copertura dei comuni è stata decisa in relazione all'indagine che ha misurato quali fossero e dove fossero le aree bianche, ovvero quelle zone dove la copertura del servizio di internet ad alta velocità, in rapporto al numero di abitanti, fosse carente. Potete trovare maggiori informazioni sul sito di Infratel a questo indirizzo: http://www.infratelitalia.it/categoria/documentazione/bandi-e-gare/
Domande relative all'allacciamento
Assolutamente SI!
Il network è solo e soltanto in fibra ottica. Vengono prese in considerazione forme di connessione differenti (ma mai via cavo in rame) solo per le aree rurali, dove verrà utilizzata la tecnologia wireless o LTE.
No.
Pensiamo a tutto noi. Quando l'utente fa la richiesta e l'immobile è ancora da coprire è Open Fiber a contattare l'Amministratore e a concordare gli interventi da eseguire.
Assolutamente No.
Il network Enel Open Fiber è studiato per essere completamente autonomo da ogni altra tecnologia di ditribuzione del servizio di connettività.
I tempi di allacciamento, se il civico risulta coperto dal servizio, dipendono dalla presenza o meno degli apparati di Open Fiber presso l'immobile. Se sono presenti gli apparati, lo stato dell'immobile si definisce RFA ed in questo caso i tempi di allacciamento sono di 7 giorni lavorativi dal giorno della sottoscrizione contrattuale. Se invece l'immobile è raggiunto dal servizio (nel senso che la fibra ottica è presente nelle vicinanze dello stesso) ma non ci sono ancora apparati presenti nell'immobile, i tempi sono di 12 giorni lavorativi.
Gentile Cliente, il nostro network è costruito integralmente in fibra ottica e non può, in nessun caso, subentrare ad un impianto realizzato via cavo telefonico.
Per questo motivo dovrà essere SEMPRE il Cliente ha disdire il servizio che ha attualmente in uso.
Domande relative all'offerta commerciale
I pacchetti disponibili al momento sono 3 e coprono le esigenze più richieste dai nostri utenti, ovvero:
- Un pacchetto che permettesse di risparmiare più possibile ed avere prestazioni elevate (il pacchetto BEST);
- Un pacchetto dedicato ai gamers, con più velocità e un indirizzo ip pubblico (il pacchetto TOP GAMING);
- Un pacchetto per i professionisti e le aziende, con le caratteristiche del TOP GAMING ma con in più l'assistenza professionale (il pacchetto BUSINESS);
Semplicemente noi abbiamo fatto un'altra scelta di carattere commerciale. Rinunciamo alle campagne pubblicitarie roboanti, su radio e TV, e giriamo il costo risparmiato ai Clienti, riducendo il canone dei pacchetti. In Italia sembra una cosa strana, ma in molti altri Paesi è una prassi consolidata che esistano cheaper operators che orientano il budget verso il contenimento dei costi di listino invece che verso la promozione tradizionale.
No, i costi di incasso sono assorbiti da Fibra.City. Per questo motivo fatturiamo trimestralmente e non a bimestre, così possiamo distribuire i costi di incasso e pagamento senza gravare sul canone mensile.
Così come previsto dal RIPE ( Potete leggere QUI il comunicato ufficiale ) spingiamo la nostra Clientela ad adottare il nuovo (e per molti aspetti migliore) protocollo IPv6. Non solo gli indirizzi IPv4 sono esauriti (e quindi sempre meno disponibili) ma anche i server che adottano gli indirizzi IPv6 sono sempre di più, per cui la motivazione principale di chi non voleva passare al nuovo protocollo, convinto di non poter utilizzare la rete come fa adesso, sta venendo meno. Se ad esempio utilizzate i giochi on-line, sappiate che ormai tutte le piattaforme sono perfettamente utilizzabili anche con il protocollo IPv6, senza i noti problemi di NAT e filtri.
Se comunque ne avete la necessità, facendone richiesta (è possibile che venga richiesto di motivarne l'uso nei pacchetti domestici) è possibile ottenerne l'assegnazione. Gli eventuali costi e la disponibilità variano pacchetto a pacchetto (per i profili business ad esempio vengono assegnati gratuitamente) e vanno richiesti alla struttura commerciale.
Domande relative agli apparati forniti
La risposta è molto semplice, deve essere un router Broadband con la possibilità di importare una VLAN sulla porta WAN.
Molti utenti ci chiedevano di mantenere attiva la promozione e contemporaneamente altri utenti ci chiedevano di poter usare un router di loro proprietà e non essere legati per forza al router dell'operatore. Abbiamo scelto, non senza un notevole sforzo di carattere economico, di accontentare entrambe.
Ora forniamo a titolo di comodato d'uso gratuito l'apparato ONT (cioè il dispositivo che "traduce" il segnale ottico proveniente dalla rete in fibra in un segnale elettrico in standard ethernet), così che anche gli utenti più tecnici (o gli installatori professionali che collaborano con noi) possano installare l'apparato che meglio si adatta alle esigenze del Cliente.
La decisione di mettere in vendita anche i router con porte ethernet 10/100 è dovuta alla volontà di consentire ai Clienti di risparmiare (con il pacchetto Best Seller, che ha il canone più basso del mercato), ricordando che una connessione piena a 100 Mbps è una connessione comunque superiore al 99,9% delle connettività attualmente in uso in Italia.
Altrimenti, scelta che noi consigliamo caldamente, è possibile acquistare un router con le porte Gigabit (come ad esempio il modello HAP AC² o il modello RB2011UIAS-2HND-IN).
Domande relative all'assistenza
L'assistenza va richiesta tramite E-mail all'indirizzo support@fibra.city o via telefono al numero 02 450 713 92.
No, perché l'assistenza va richiesta tramite l'indirizzo email indicato sopra ed il supporto è attivo 24 ore su 24, 365 giorni l'anno (le risposte alle richieste vengono inviate durante i normali orari d'ufficio). Nel caso in cui non si disponga di una email da utilizzare per la segnalazione di guasto (basta un account Gmail o ICloud) si dovrà effettuare la segnalazione ai numeri di telefono indicati sul sito, negli orari di apertura del servizio di assistenza.
Domande relative ai pagamenti
I metodi di pagamento attualmente previsti sono essenzialmente 2, con l'addebito sul conto corrente bancario o postale e il bonifico. Questi metodi di pagamento NON prevedono addebiti aggiuntivi da parte di Fibra.City (dovete verificare se la vostra banca prevede dei costi per il pagamento delle utente con il conto corrente). Esiste anche una terza modalità, il pagamento attraverso il circuito SISAL-PAY (nelle ricevitorie Sisal / Supernealotto), questa modalità però comporta un costo di incasso di 3 euro per ogni pagamento.
Purtroppo no, non è prevista la modalità di pagamento in contanti. E' però possibile pagare in contanti presso le ricevitorie Sisal (con il contributo aggiuntivo di 3 euro per ogni incasso) mediante il servizio SisalPay.

Vuoi farci una domanda che poi inseriremo, con la risposta, in questa pagina?





N.B.: Verranno inserite solo le domande che trattano un argomento non presente
e che sia interessante anche per altri Clienti
(quindi evitate di chiedere se una Città nello specifico verrà coperta o meno, ed esempio).